Il petrolio scende a quota 91

Pubblicato: ottobre 26, 2011 da Trading Warrior in Cina, Commodities, Petrolio, PiazzaAffari, Saipem

Prosegue il rally delle borse USA sui rumours di un rinnovato impegno della Cina ad acquistare i junk bonds europei. Il DJ in questo momento sale di oltre un punto percentuale,  Nasdaq  e S&P 500 salgono con più cautela. Nonostante tutto le quotazioni del greggio invertono la rotta tornando sull’area dei 91 $/b il che potrebbe spiegare lo scivolone odierno di Saipem, che comunque sta attraversando una fase di assestamento dopo la corsa iniziata da quota 23 euro ai primi di ottobre. Colpisce ancora la manifesta incapacità dei leaders europei a trovare un accordo soddisfacente, il che rende improbabile qualsiasi scenario a breve termine. Le borse in questi giorni sembrano terreno per gamblers più che per autentici traders.

commenti
  1. Silent trader scrive:

    L’Unione si appresta ad entrare nella fase decisiva del summit e nella notte si saprà come ne uscirà l’Italia. Oltre la Grecia.
    Il guaio dell’Unione, come disse qualcuno, è che non si sa chi comanda.

  2. Trading Warrior scrive:

    Sono curioso di sapere cosa c’è scritto nel famoso foglietto…

  3. Silent trader scrive:

    Se vuoi toglierti la curiosità, eccola in anteprima da Adkronos:
    http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/lettera-berlusconi-unione-europea-testo-997733/

    Tuttavia c’è già chi giura che lo scoop non sia buono, e che si tratti solo di una bozza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...