Preapertura

Pubblicato: novembre 7, 2011 da Trading Warrior in Oro, Petrolio, PiazzaAffari, Unicredit

I mercati asiatici hanno chiuso in rosso nonostante l’accordo in Grecia tra il premier Papandreou e le opposizioni per formare un governo di coalizione che approvi il pacchetto di salvataggio (Nikkei -0.36 a 8.770; Hang Seng -0,80 a 19.683). Gli investitori stanno spostando l’attenzione verso l’Italia, un altro paese pressato dal debito, che deve far fronte all’instabilità politica e a un governo agonizzante. Il differenziale di rendimento tra il Btp e il Bund tedesco è schizzato stamani al livello di 479 punti base. Il rendimento decennale italiano si è attestato al 6,56%.
A piazza Affari da monitorare i bancari ed in particolare Unicredit, l’unica banca italiana inserita nella lista degli istituti di credito di rilevanza sistemica globale e B.P.Milano dopo la pesante correzione della scorsa settimana, la prima dell’aumento di capitale. Il petrolio resiste alle pressioni ribassiste mantenendosi sopra quota 94 dollari al barile, mentre l’oro sale di quasi un punto percentuale a 1770 dollari l’oncia. In fase di preapertura il Ftse mib segnava un ribasso superiore al punto percentuale, a quota 15.128.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...