Tutto in rosso tranne il petrolio

Pubblicato: novembre 17, 2011 da Trading Warrior in Euro, Ftse Mib, Petrolio, PiazzaAffari, Scenari

Apertura in negativo per i principali listini europei. Il Ftse Mib scende ora a -0,37 %, Parigi – 0,98 Francoforte – 0,88. «Stiamo fronteggiando una crisi sistemica che richiede un impegno da parte di tutti e potranno essere necessarie nuove misure» ha dichiarato il presidente della Commissione Ue José Barroso. Intanto dagli USA arriva la notizia che il debito pubblico ha sfondato quota 15.000 miliardi di dollari, volando a 15.033,6 miliardi di dollari, al 99% del pil. La commissione anti-deficit sta cercando un accordo per tagliare le spese di 1.200 miliardi di dollari in 10 anni. Un accordo deve essere raggiunto entro il 23 novembre per evitare che scattino tagli automatici alla spesa. Incombe l’avvertimento di Fitch sul rischio di contagio a cui sono esposte le banche USA che detengono titoli del debito pubblico di paesi europei: secondo il report dell’agenzia di rating “a meno di una soluzione della crisi in tempi rapidi ed in maniera ordinata, l’outlook sui giudizi del comparto bancario Usa potrebbe peggiorare”. Al momento l’outlook di Fitch sull’industria bancaria Usa è stabile, riflettendo il miglioramento dei fondamentali nella maggior parte delle banche.
In questo quadro il petrolio Wti si sta avvicinando rapindamente a quota 103 dollari il barile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...