Previsioni di apertura in rosso

Pubblicato: novembre 18, 2011 da Trading Warrior in Ftse Mib, Petrolio, PiazzaAffari

Le Borse asiatiche sono in deciso calo stamani con il Nikkei – 1,24, e l’Hang Seng a – 1,96. Si attende un’apertura negativa delle borse europee, che ieri hanno chiuso sui minimi da sei settimane. Le crescenti preoccupazioni che i costi di finanziamento di alcuni paesi della zona euro si portino su livelli insostenibili destano preoccupazione sulla possibilità di un ulteriore aggravarsi della crisi del debito.
La Spagna ha visto i tassi dei suoi titoli di stato salire sui massimi dall’introduzione dell’euro , mentre quelli italiani sono scesi leggermente grazie agli acquisti della Bce e all’impegno espresso dal nuovo primo ministro sulle riforme economiche.
“Molti considerano i livelli dei bond spagnoli insostenibili alla luce di quanto è accaduto in Grecia e Portogallo”, dice Stan Shamu, strategist di IG Markets. “La Spagna andrà a elezioni domenica dopo una settimana scioccante sul mercato obbligazionario. I recenti cambi di governo in Italia e Grecia non sono riusciti a far riprendere i mercati, suggerendo che ci vorrà molto di più che un cambio della guida politica per tranquillizzare gli investitori”.
Nel frattempo il petrolio prosegue la discesa iniziata ieri con il brusco calo dai massimi giornalieri di 103 dollari il barile al minimo di 98. Alle 8.20, ora italiana, il Wti quota a 98,60 $/b.
Gli spreadbetters finanziari prevedono che il FTSE 100 apra in calo di 63-68 punti, fino quindi a -1,3%, che il DAX perda 72-74 punti (fino a -1,3%) e che il CAC-40 ceda 36-37 punti, pari a circa -1,2%.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...