Il termometro delle commodities

Pubblicato: dicembre 16, 2011 da Trading Warrior in Commodities, Euro, Macro, Oro, Petrolio, PiazzaAffari

Apertura in leggero rialzo per piazza affari e le altre borse UE, queste le previsioni dopo che ieri gli investitori sono tornati a concentrarsi sui dati macro migliori del previsto provenienti dagli USA. Lo spread btp/bund si assesta a 462 punti base, mentre l’euro è stabile a 1,3032 sul dollaro. Per la maggior parte delle materie prime la giornata di ieri si è conclusa con ribassi diffusi, sia pure con minore intensità rispetto alle pesanti vendite di mercoledì. Il termometro delle commodities sembra ancora scontare le incertezze dell’EZ, solo pochi prodotti hanno recuperato qualcosa, chiudendo in positivo. Tra questi il cotone, risalito dell’1,4% a New York, e i semi di soia, su dell’1,1% a Chicago, in controtendenza col grano (-1,5%). Ha arrestato la discesa anche il petrolio Brent, che ha chiuso invariato a 105,09 $/barile, mentre il Wti perdeva l’1,1% a 93,97 $. Ancora giù i coloniali – ancora una volta guidati nei ribassi dal cacao – e i metalli non ferrosi. All’Lme le perdite sono state in genere intorno all’1%. L’oro, dopo la caduta di mercoledì, si è intanto stabilizzato intanto a 1.570 dollari l’oncia e stamani passa di mano a 1.595.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...