Piazza Affari torna in rialzo dopo le aste

Pubblicato: febbraio 24, 2012 da Trading Warrior in Euro, Ftse Mib, Macro, News, Petrolio, PiazzaAffari, Scenari, spread

Milano è in rialzo dopo le aste italiane di titoli di Stato: l’indice FtseMib sale dello 0,8%, Parigi guadagna lo 0,5% e Francoforte lo 0,8%. Londra è poco sopra la parità. Il Tesoro ha collocato 3 miliardi di euro di Ctz scadenza gennaio 2014 con rendimento al 3,01% dal 3,76% della precedente emissione del 26 gennaio. In risalita la domanda: il bid to cover è salito a 1,93 da 1,71. Sul mercato secondario il rendimento del Btp a 2 anni scende di 6 punti base a 2,87%. Assegnati anche Btp inflation risk scadenza 2016 (754 milioni di euro e rendimento al 2,71%) e 2019 (747 milioni di euro con rendimento 2,71%). La quantità collocata è nella parte alta degli obiettivi.
Buon auspicio per l’asta di lunedì di 8,75 miliardi di Bot semestrali più 3,25 miliardi di ‘flessibili’ a 295 giorni. Sul mercato del secondario il rendimento del Btp a 10 anni scende di 8 punti base a 5,43%, il rendimento del Btp a 2 anni scende di 12 punti base a 2,74%.
Lo spread Btp Bund a 10 anni scende di 9 punti base a 354 punti base.
Fra le blue chip milanesi, brilla TelecomItalia che sale del 6% dopo avere annunciato i risultati del 2011, chiuso con un Ebitda in crescita del 7,3%, in linea con le attese degli analisti. Nel corso della conference call il presidente Franco Bernabé ha detto di essere fiducioso sulla conferma del rating, messo sotto revisione da Standard&Poor’s alla fine del 2011.
In Europa il settore migliore è quello dei tech (Stoxx +2%), trascinato da Nokia in rialzo del 5,3%: fra gli investitori monta l’attesa per quanto annuncerà lunedì il presidente e Ceo Stephen Elop nella conferenza stampa programmata a Barcellona per la giornata inaugurale del Mobile World Congress. StM segue a ruota con un +1,3%.
L’euro è in rialzo a nei confronti del dollaro a 1,341, da 1,336 della chiusura precedente.
Dopo sei sedute consecutive in rialzo, il petrolio sale anche stamattina con il Wti a 108,2 dollari al barile (+0,3%): da inizio anno il rialzo è del 9,5%.
Recuperano le banche dopo i ribassi di ieri: Intesa Sanpaolo +2,6%, Unicredit +1,5%, BancoPopolare (BP.MI) +1%, MontePaschi +0,7%.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...