Borse in preda all’orso, mentre Moody’s posticipa la mazzata sulle banche italiane

Pubblicato: aprile 14, 2012 da Trading Warrior in Banca Pop. Milano, Banco Popolare, Bce, Cina, Commodities, Eni, Euro, Fiat, Finmeccanica, Ftse Mib, Intesa San Paolo, Macro, News, Oro, Petrolio, PiazzaAffari, Saipem, spread, Stm, Tenaris, Unicredit
Tag:, , , , , , , ,

Il progressivo sedimentarsi di notizie negative negli ultimi giorni ha portato un netto ribasso anche sui principali indici azionari USA. Ieri il Dow Jones ha perso l’1,1%, l’ S&P 500 l’1,3% e il Nasdaq Composite l’1,5%. Durante l’intera settimana il Dow Jones ha perso l’1,6%, l’S&P 500 il 2% e il Nasdaq Comp. il 2,3%. Per Wall Street si è trattato della peggiore settimana del 2012.
L’indebolimento della tigre cinese, che ha registrato nel primo trimestre la minor crescita economica dal 2009 ad oggi (+8,1%), i dati macroeconomici USA ed i timori sulla tenuta delle banche spagnole, hanno pesantemente frenato le borse europee, che si sono mosse in controtendenza rispetto ai listini asiatici. Madrid e Milano sono crollate con perdite superiori al 3%. Tensione anche sugli spread, con il differenziale fra Btp e Bund che ha ballato per l’intera giornata attorno ai 380 punti base, per chiudere a 379.
La nuova ondata di pessimismo e’ scattata anche a seguito delle preoccupazioni espresse in un’intervista sul Wsj da Christine Lagarde, numero uno del Fondo Monetario Internazionale, che ha indicato un “elevato grado di instabilita”‘ per l’economia mondiale, con l’Europa vista come area “a maggior rischio”. I governi, inoltre, secondo indiscrezioni, potrebbero decidere al prossimo G20 di Washington di ridurre a 400-500 miliardi la dotazione aggiuntiva al Fondo per l’Europa, rispetto ai 600 originariamente previsti. Deludente il dato sulla fiducia dei consumatori negli Usa in aprile, scesa a 75,7 punti, che ha frenato Wall Street fin dall’apertura, confermando le vendite in Europa. Piazza Affari (-3,43%) e’ stata fanalino di coda insieme a Madrid (-3,58%), bruciando da sola oltre 11 dei circa 82 miliardi andati in fumo in tutta Europa.
Londra ha contenuto il calo all’1,03%, Parigi è scesa di un -2,47%, male anche Francoforte -2,36%. E se alta tensione si e’ registrata sui titoli di stato italiani, il differenziale fra Bund tedeschi e Bonos spagnoli si e’ portato a 424,2 punti, toccando pero’ un picco massimo addirittura di 498 punti.
Sui listini europei hanno segnato il passo soprattutto i titoli bancari, in seguito alla notizia secondo cui l’agenzia di rating Moody’s a partire dal 16 aprile avrebbe dato il via a una raffica di pesanti downgrade su 24 banche italiane. In serata l’agenzia ha poi annunciato di aver rivisto il calendario, posticipando i giudizi sulle banche italiane a maggio. A Milano Bpm ha ceduto l’8,17%, Unicredit il 6,01% ed Intesa Sanpaolo il 4,83%. A pesare sui titoli anche i timori che la Bce possa riprendere il programma di acquisti di titoli di stato anziche’ emettere nuovi prestiti agevolati alle banche.
Pesanti i ribassi nel comparto oil con un crescendo ch e va da Eni a -1,94%, Saipem -3,65%, a Tenaris – 4,13%. Forti vendite su STMicroelectronics (-5,9%) che annulla il rimbalzo di ieri e zavorra l’indice EURO STOXX Technology. In rosso Fiat (-3,7%): Reuters riferisce che secondo le stime Global Insight a marzo in Europa occidentale (UE15 + Svizzera) le vendite di auto vetture sono scese del 6,9% a/a. Molto peggio avrebbe fatto Fiat con un -27,6% a/a e quota di mercato scesa al 5,3% dal 6,8% del marzo 2011 e dal 7,1% del febbraio 2012. In controtendenza Finmeccanica (+2,6%) grazie a indiscrezioni di stampa in base alle quali le trattative con Hitachi per la vendita di AnsaldoBreda sarebbero alle battute finali. Sempre in base ai rumor i giapponesi potrebbero acquistare anche il 29% di Ansaldo STS (-0,6%).
Il petrolio ha chiuso in flessione a 102,84 dollari il barile, l’oro cede oltre un punto percentuale a 1.660 dollari l’oncia, il cross euro/dollaro si ferma a 1,3078.

Annunci
commenti
  1. Eymerich il Trader Errante ha detto:

    Se continua così, tra non molto rientro su Saipem.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...