Un altro brutto scivolone, e torna lo spettro del declassamento francese

Pubblicato: aprile 19, 2012 da Trading Warrior in Eni, Euro, Fiat, Fiat Ind, Finmeccanica, Ftse Mib, Macro, Montepaschi, News, Oro, Paesi periferici eurozona, Petrolio, PiazzaAffari, Saipem, spread, Stm, Telecom Italia, Tenaris, Trimestrali
Tag:, , , , ,

Un’altra chiusura in rosso per le principali Borse europee, con l’indice Ftse 100 di Londra che tiene meglio e cala solo dello 0,01% a 5.744,55 punti. Maggiori i ribassi del Dax di Francoforte (-0,9% a 6.671,22 punti) e del Cac 40 di Parigi (-2,05% a 3.174,02 punti). A Madrid, l’Ibex affonda del 2,42% a 6.908,1 punti.
Il Ftse Mib ha chiuso la seduta in calo del 2,01%, ed è precipitato a quota 14.387 punti. Una situazione assai delicata, sottolineano i graficisti a ridosso del supporto a 14.250 la cui violazione potrebbe determinare uno scivolamento sotto i 14mila punti. Oggi hanno prevalso le brutte notizie sul fronte obbligazionario dell’Eurozona, con le aste dei titoli del Tesoro della Spagna che hanno visto il rendimento del decennale salire al 5,74%. Rendimenti in rialzo anche per bond francesi. Parigi ne ha collocati oggi per 10,5 miliardi di euro, ma l’offerta era maggiore. Il rendimento sui titoli a 5 anni è salito all’1,83%, a fronte dell’1,78% registrato nell’ultima analoga asta. Inoltre brutti numeri dall’economia Usa, sia per quanto riguarda i sussidi di disoccupazione e sia per le compravendite di case, con risultati peggiori del previsto. Le domande di sussidi sono salite di 2.000 a un tasso destagionalizzato di 386.000, ma la media delle ultime quattro settimane è salita di 5.500 a 374.750. Infine rumours, per ora senza conferma, di un probabile declassamento del debito pubblico della Francia. Un cocktail di notizie assolutamente devastante.
Sul listino milanese ha pesato anche l’allargamento dello spread Btp-Bund che ha chiuso sui massimi giornalieri a 392 punti. Ne hanno fatto le spese i titoli bancari: Mediobanca -4,39%, Mps -3,55% e Ubi Banca -3,47% sono stati quelli che hanno subito i maggiori cali. Tra i 40 big del listino, in territorio positivo solo Autogrill +1,56%, Snam +3,42% e Ansaldo Sts +0,07%. Forti vendite su Fiat (-4,1% a 3,832 euro). Gli analisti hanno fissato un consensus per il gruppo Fiat-Chrysler con un utile netto di 205 milioni di euro nel primo trimestre 2012 e un utile operativo di 845 milioni, di cui 710 milioni attribuibili alla casa di Auburn Hills. Tiene meglio Fiat Industrial (-1,82% a 8,34 euro). Gli analisti stimano per Fiat Industrial nel primo trimestre un utile netto di 140 milioni di euro e un utile operativo consolidato di 340 milioni, di cui 250 attribuibili a Cnh e 70 a Iveco. Tra gli altri titoli si segnalano i forti ribassi di Buzzi Unicem (-3,05%), Finmeccanica (-2,98%), Stm (-2,95%) e Telecom Italia (-3,37%).
Sul fronte dei petroliferi Eni scende di oltre il 2% a 16,24 euro, Tenaris -1,10 a 13,53, e Saipem -1,03% a 37,37 euro. Per quanto riguarda Saipem c’è da segnalare la conferma a buy arrivata dagli analisti di Natixis che mantengono una view positiva sul titolo e annunciano di aver rivisto verso l’alto il prezzo obiettivo da 42,5 a 50 euro. Il petrolio wti alle 20.00 circa ora italiana torna a 102 dollari il barile, l’oro a 1.640 dollari l’oncia. Cross euro/dollaro a 1,3132 mentre i tre indici USA viaggiano in territorio negativo.

Annunci
commenti
  1. SilenT Trader ha detto:

    Alla fine gli Usa sono lievemente risaliti: meglio che niente.
    Ipotesi: ci sarà sul nostro listino un po’ di rialzo i primi di maggio, non prima.
    Domani potrebbe lateralizzare, ma previsioni impossibili nel breve.

    Lo zio Ligresti intanto si sta allenando a pelare patate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...