Borse in rialzo aspettando i dati macro del pomeriggio

Pubblicato: maggio 3, 2012 da Trading Warrior in Aste di titoli di Stato, Bce, Commodities, Euro, Finmeccanica, Ftse Mib, Macro, Montepaschi, News, Oro, Petrolio, Unicredit
Tag:, , ,

Borse europee in rialzo a metà seduta dopo l’esito positivo delle aste dei titoli di Stato in Spagna e Francia. A Milano l’indice FtseMib sale dello 1,4% nonostante il listino sia zavorrato dalla caduta di Finmeccanica (-3,4%), sospesa anche per eccesso di ribasso dopo i conti trimestrali che hanno mostrato un utile in crescita a 25 milioni di euro, ma ricavi in calo del 4%, e della controllata di Finmeccanica: Ansaldo (-2,35%). Il settore delle banche offre un panorama misto: vicino alla parità Mps (+0,04%), in rialzo Intesa Sanpaolo (+1,56%) e in calo Unicredit (-1,13%). Fra le banche europee brilla la francese Société Générale, in rialzo del 3%, dopo avere annunciato stamattina un utile del primo trimestre di 732 milioni di euro, superiore ai 597 milioni previsti dagli analisti. La Borsa di Londra sale dello 0,5%, Parigi e Francoforte avanzano rispettivamente dello 1,24% e dello 1,04%.
Il governo di Madrid ha collocato titoli a 3 e 5 anni per un ammontare complessivo di 2,5 miliardi di euro, pari al massimo previsto per oggi. Buona la domanda (per i cinque anni pari a 3,7 volte l’ammontare offerto), ma grazie a un sensibile rialzo dei tassi: sui Bono a tre anni il rendimento è salito al 4,037% dal 2,61% dell’asta precedente; sui titoli a cinque anni il rendimento è salito 4,96% dal 3,69%. Anche il Tesoro francese è andato sul mercato e ha collocato stamattina bond per complessivi 7,4 miliardi di euro su scadenze diverse, dal 2017 al 2025. Sul mercato secondario il Btp decennale è scambiato a un rendimento del 5,51%, invariato, con spread verso il Bund a 390 punti, invariato.
L’euro è scambiato stamattina a 1,312 contro il dollaro, in lieve flessione da 1,315 della chiusura di ieri sera. Da segnalare anche che l’Ecofin dedicato ai requisiti di capitale di Basilea III si è chiuso senza un accordo, ma con l’impegno della presidenza danese a cercare un compromesso nella riunione dei ministri delle Finanze europei fissata per il prossimo 15 maggio.
Sul fronte economico, oggi, l’attenzione è rivolta soprattutto ai dati Usa di oggi pomeriggio: l’Ism non manifatturiero di aprile è stimato in lieve flessione a 55,5 punti dai 56 di marzo. Per quel che riguarda il mercato del lavoro oggi si guarda alle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione: le nuove richieste dovrebbero attestarsi a 380.000 nell’ultima settimana, in calo dalle 388.000 di quella precedente.
Il petrolio è in flessione a 104,34 dollari il barile, oro a 1.636 dollari l’oncia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...