Ci siamo: l’indice Ftse Mib oggi lascia sul terreno l’1,04% e precipita a 12.739,98 punti, sempre più vicino ai minimi del marzo 2009 quando fu raggiunta quota 12.300. Al crollo di Piazza Affari fa riscontro il -1,72% dell’europeo FTSEurofirst 300. Volumi intorno ai 2 miliardi di euro, e qualcuno sta affilando gli artigli per entrare pesantemente. Tra le altre piazze europee il Ftse 100 di Londra perde l’1,14% a 5.260,19 punti, il Dax di Francoforte affonda del 3,42% a 6.050,29 punti e il Cac 40 di Parigi mostra un calo del 2,21% a 2.950,47 punti. A Madrid, l’indice Ibex arretra dello 0,41% a 6.065 punti, mentre il Ftse Athex 20 di Atene si schianta in caduta libera del 5,19% a 179,03 punti. Il dato macro sul lavoro negli USA oggi è stato un colpo di mannaia: la disoccupazione è risalita all’8,2% dall’8,1% di aprile. Secondo il dipartimento del Commercio, l’economia statunitense ha aggiunto 69mila nuovi posti di lavoro il mese scorso, il minimo da un anno. Anche Wall Street in apertura ha azzerato tutti i guadagni collezionati dall’inizio del 2012. Il tutto mentre si avvicinano le elezioni in Grecia e la tensione sui mercati secondari dei debiti sovrani dell’eurozona non accenna a sciogliersi.
Chiusura in rialzo per i Btp, in un mercato illiquido in vista anche del weekend che si protrarrà con le due giornate festive di lunedì e martedì prossimo sulla piazza di Londra. Il rendimento sul decennale tedesco ha toccato oggi un minimo all’1,127%, mentre quello sul due anni è sceso brevemente in negativo per la prima volta, sullo sfondo di un mercato profondamente avverso al rischio, a fronte – Grecia a parte – dell’ipotesi di un ricorso della Spagna agli aiuti internazionali per la ristrutturazione del proprio sistema bancario. Dopo una mattinata con Btp in flessione e lo spread di nuovo in vista dei 500 punti base, nel pomeriggio si è assistito ad un marcato movimento di recupero su tutte le scadenze del Btp, col rendimento sul benchmark tornato abbondantemente sotto il 6%.
In questo contesto nero anche il greggio ha perso terreno, con il Brent ai minimi daI 16 mesi sotto i 99 dollari a barile, e con i timori di rallentamento della domanda di carburante alimentati dai deboli dati sull’attività manifatturiera cinese. Il Pmi ufficiale della Cina a maggio è sceso a 50,4, la lettura più bassa dell’anno. In Europa, il settore manifatturiero tedesco si è contratto al ritmo più veloce di quasi tre anni.
A Piazza Affari tasto sell pigiato su tutti i comparti. Fanno eccezione Mediobanca e Generali, che salgono rispettivamente del 3,69% a 2,922 euro e del 3,35% a 8,49 euro. Come riportato dalle agenzie di stampa, il presidente di Luxottica (-4,05% a 25,09 euro) e azionista di Generali, Leonardo Del Vecchio, ha risposto alla lettera del ceo del Leone, Giovanni Perissinotto, definendolo “da tempo inadeguato”. L’attuale ceo di Generali rifiuta di lasciare e si è difeso dicendo di pagare dazio alla propria contrarietà alla fusione tra Fonsai (-2,83% a 0,945 euro) e Unipol (+2,99% a 17,56 euro), spinta da Mediobanca, grande azionista di Generali. “Non c’entra niente”, ha ribattuto Del Vecchio.
Nel resto del paniere principale, pesanti i titoli del lusso, con Ferragamo (-5,86% a 15,58 euro), e gli industriali, Fiat Industrial (-4,12% a 7,795 euro) e Pirelli (-3,87% a 7,705 euro). Tra i petroliferi crollano Tenaris (-5,36% a 12,19 euro), e Saipem (-4,39% a 30,02), mentre Eni limita i danni e scende a quota 15,29 (-1,35%). Bene invece Finmeccanica (+1,41% a 2,728 euro) e Telecom Italia (+2,55% a 0,6845 euro). Limita le perdite Fiat (-1,89% a 3,728 euro), grazie ai nuovi risultati record di vendite di Chrysler negli Usa.
Alle 20,30 italiane l’euro è risalito fino a quota 1,2404 dollari, dopo essere sceso anche a 1,2286, minimo dal primo luglio 2010. Alla stessa ora il greggio Wti precipita a quota 82,71 (-4,1%) mentre l’oro si impenna a 1,630 dollari l’oncia (+4%).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...