Archivio per la categoria ‘Brunello Cucinelli’

ITALIA
Brunello Cucinelli, Cda su dati preliminari ricavi netti 2012.

Marcolin, inizia Opa totalitaria obbligatoria promossa da Cristallo; termina l’1 febbraio.

Cdc, assemblea straordinaria (11,00).

ROMA
Tesoro, annuncio quantitativi Bot in asta il 10 gennaio.

BRUXELLES
Prezzi alla produzione novembre zona euro (11,00).

BERLINO
Sentix Index gennaio zona euro (10,30).

DUBLINO
Vendite al dettaglio novembre (12,00).

PARIGI
Tesoro offre titoli di Stato a breve termine.

WASHINGTON
Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane (17,30).

CHIUSURE POSITIVE
Chiusura positiva per le Borse europee. A Milano l’indice FtseMib è salito dello 0,8%, il Ftse 100 a Londra ha guadagnato lo 0,1%, il Cac40 a Parigi lo 0,4%, il DAX a Francoforte lo 0,2%, l’IBEX 35 a Madrid lo 0,3%, e lo SMI a Zurigo lo 0,4%. L’EuroStoxx 50, l’indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dello 0,6%. L’euro è risalito dopo una scivolata fino a 1,274 sul dollaro nel corso della mattinata. In serata il cambio con il dollaro è a 1,281, allineato alla chiusura di ieri sera. La notizia del calo delle scorte USA e il riaccendersi del conflitto tra Israele e Palestina alimenta il nuovo rialzo del greggio wti, che alle 21.00 ora italiana si porta a 87,5 dollari il barile. Oro stabile a 1.728 dollari l’oncia.

L’EUROGRUPPO IL 26 NOVEMBRE, LA MERKEL CHE “APRE”, E I DATI MACRO DAGLI USA
La disponibilità annunciata oggi da Angela Merkel a sostenere un aumento dei fondi a disposizione dell’Efsf, e l’indicazione del suo ministro delle Finanze, Schauble, secondo cui la Grecia potrebbe procedere a un buyback sui suoi titoli di Stato, sono le notizie positive che hanno allontanato la delusione per il mancato accordo di ieri notte sui nuovi aiuti da fornire ad Atene. L’Eurogruppo e il Fondo monetario torneranno a riunirsi lunedì prossimo, 26 novembre. Le dichiarazioni dei governanti tedeschi hanno avuto effetti positivi sui titoli di Stato: il rendimento del Btp a 10 anni è sceso al 4,82%, spread a quota 339 (-2 punti base). Lo spread del bond greco è sceso di 35 punti base a quota 1.500.
Nel pomeriggio in Usa sono stati pubblicati una serie di dati macroeconomici, che non hanno sorpreso il mercato, a parte l’indice definitivo di fiducia dei consumatori Usa dell’Universita’ del Michigan che a novembre e’ sceso a 82,7 punti dagli 84,9 della lettura preliminare, mentre il consenso era a 84,9.
Le richieste di sussidi di disoccupazione negli Usa si sono attestate a 410.000 unita’, in calo di 41.000 unita’ rispetto al dato della settimana precedente rivisto al rialzo 451.000 unita’.
La stima preliminare dell’indice Pmi di novembre e’ stata pari a 52,4 punti, in aumento rispetto al dato definitivo di ottobre e al consenso e raggiungendo il livello massimo degli ultimi cinque mesi.

I NUMERI DI MILANO
A Milano la migliore blue chip è Banca Popolare di Milano +3,5%, a seguire Intesa, in rialzo del 2,3%. Unicredit è salita dello 0,7%,
Denaro anche su Lottomatica +2%, Diasorin +3,1% e Mediaset +3%. Rimbalzo tecnico per Fiat dopo il tonfo di ieri con un +1,6%, Pirelli +1%, StM ha guadagnato l’1,4%.
Enel è finita in rialzo dell’1,8%. Secondo quanto riporta MF, la societa’ e’ nella short list del Governo marocchino per il programma nazionale di sviluppo dell’energia eolica, per la realizzazione di 2.000 MW in diverse tranche da completare entro il 2020. Gli analisti di Equita Sim ritengono la notizia positiva. Poco mossa Telecom (+0,15%), dopo la smentita del fondo F2i di Vito Gamberale che ha negato un interesse ad entrare in Telco, la holding di controllo del colosso delle telecomunicazioni.
Tra le small cap buoni rialzi per Brunello Cucinelli +4,5% e Saras +4,8%.

CDA ITALIA
Cda su risultati 1° semestre di: Acegas-Aps, Acque Potabili, Banca Intermobiliare, Montepaschi, Pop.Emilia Romagna, Pop.Milano, Banco Desio, Banco Popolare, Bee Team, BestUnion, Bialetti, Biancamano, Brioschi, Brunello Cucinelli, Cad It, Cape Live, Ciccolella, Class Editori, Compagnia Immobiliare Azionaria, De’ Longhi, DelClima, Elica, Enervit, Falck Renewables, Hera, Igd, Impregilo, Irce, Iren, Landi Renzo, Meridiana Fly, Meridie, Prelios (anche su valutazione manifestazioni di interesse), Premuda, Tiscali, Zucchi.

Conference call su risultati 1° semestre di: AcegasAps, Ascopiave, Banco Popolare (18,30), Brunello Cucinelli, Elica (15,00), Hera (15,30), Igd, Iren, Prelios (18,00), Montepaschi (18,00).

Ubi Banca, comunicato su risultati 1° semestre prima di apertura Borsa(8-8,30); segue conference call (15,00).

Premafin, assemblea straordinaria (11,00).

ROMA
Tesoro, asta 2-3 miliardi settima tranche Ctz scadenza 30/05/2014 e 0,5-0,75 milioni 13.ma tranche Btpei scadenza 15/09/2016 e 28.ma tranche Btpeiscadenza 15/09/2019.

FRANCOFORTE
Bce, M3 e prestiti a privati luglio zona euro (10,00).

BERLINO
Indice Gfk fiducia consumatori tedeschi settembre (8,00)

MADRID
Tesoro offre titoli di Stato a 3 e a 6 mesi.

Pil 2° trimestre (9,00).

WASHINGTON
Indice Case/Shiller giugno (15,00).

Fiducia consumatori agosto (16,00).

Tesoro offre titoli di Stato a 4 settimane (17,30) e a 2 anni (19,00).

CDA ITALIA
Cda su risultati 1° semestre di: BB Biotech, Le Buone Società.

Brunello Cucinelli, Cda su risultati preliminari di vendita nel 1° semestre.

Cda Premafin su aumento capitale riservato a Unipol.

ROMA
Istat, fatturato e ordinativi dell’industria maggio (10,00).

BRUXELLES
Eurostat, bilancia dei pagamenti 1° trimestre zona euro.

BERLINO
Seduta straordinaria Bundestag su aiuti a banche spagnole.

FRANCOFORTE
Bce, riunione Consiglio; no decisione tassi.

Bce, partite correnti e flusso investimenti maggio zona euro (10,00).

HELSINKI
Risultati trimestrali Nokia.

LISBONA
Partite correnti maggio.

LONDRA
Vendite al dettaglio giugno (10,30).

Tesoro offre Gilt 2052, cedola 3,75%.

MADRID
Il Tesoro offre titoli di Stato scadenza 2014, 2017, 2019.

PARIGI
Tesoro offre Btan a medio termine e Oatei indicizzati.

WASHINGTON
Nuove richieste sussidi disoccupazione settimanali (14,30).

Vendite case unifamiliari e leading indicator giugno, indici Fed Filadelfia luglio (16,00).

Tesoro offre titoli di stato Tips a 10 anni (19,00).

NEW YORK
Trimestrali: Advanced Micro Devices, Google, Morgan Stanley, Microsoft, Philip Morris, Safeway, Verizon.

TOKYO
Banca centrale pubblica rapporto mensile (7,00).

PECHINO
Prezzi case maggio.

ITALIA
Brunello Cucinelli, Marcolin e Banca Ifis fanno il loro debutto nell’indice FTSE Italia Mid Cap, e vanno a sostituire Telecom Italia Media e Cairo, spostate alla sezione small cap, e Nice che invece passa alla sezione micro cap.

Stacco dividendo di: A2A, Basic Net, Enel (saldo), Exor, Intesa, Iren, Parmalat, Terna (saldo).

ROMA
Istat, posti vacanti 1° trimestre (10,00).

Istat, produzione nelle costruzioni aprile (11,00).

Unione Petrolifera, assemblea annuale (11,00).

AMSTERDAM
Tesoro offre Dtc a 3 mesi scadenza 28/09/2012, e a 6 mesi 31/01/2013 (11,00).

PARIGI
Tesoro offre Btf, titoli a breve termine (14,50).

WASHINGTON
Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane(17,30).

LOS CABOS
Inizia riunione G20 con la partecipazione di Mario Monti.

Forte accelerazione delle Borse alla notizia che la Banca popolare cinese (Pboc), per la prima volta dal 2008, ha abbassato il tasso su depositi e prestiti a un anno di 25 punti base, mentre il Comitato di politica monetaria della Bank of England (Boe) ha deciso di mantenere invariato il bank rate allo 0,5% e il programma di allentamento quantitativo a 325 miliardi di sterline. A Milano l’indice FtseMib sale dell’1,3%, Londra avanza dell’1,3%, Parigi e Francoforte guadagnano l’1,1%. La reazione più forte in Piazza Affari è dei titoli legati all’export in Asia, come Ferragamo che ha accelerato e sale del 4,6%. Cucinelli è in rialzo del 6%. Deciso segno più per i future sugli indici statunitensi. Tra poco meno di un’ora saranno annunciati i dati relativi le nuove richieste di sussidio di disoccupazione ed alle 16 appuntamento con Ben Bernanke, atteso in audizione al Congresso americano.

Scenario borsistico in miglioramento dopo l’asta dei titoli di stato spagnoli. A Milano l’indice Ftse Mib è in rialzo dello 0,5% e si colloca a quota 13.511. Parigi, Francoforte e Londra guadagnano attorno allo 0,6%. Collocati dal Tesoro di Madrid, 638 milioni di euro di titoli con scadenza 2014, 825 milioni di euro di titoli a scadenza 2016 e 611 milioni di euro di titoli a scadenza 2022. L’asta è arrivata dopo le parole allarmanti del ministro del Tesoro spagnolo sul rischio che il Paese possa perdere l’accesso ai mercati del debito per l’insostenibilità dei costi dei finanziamenti richiesti.
Il rendimento del Btp scende di 14 punti base a 5,50% e quello del Bono di 24 punti base a 6,03%. Spread Btp – Bund a 413 punti base (-18 punti). I mercati sono guidati dalle attese che le autorità monetarie internazionali stiano mettendo a punto nuove iniziative di stimolo all’economia e di interdizione della crisi del debito. Fra le blue chip milanesi brilla Mediobanca, in rialzo del 2,9% dopo le dichiarazioni di Vincent Bolloré che si è detto pronto ad aumentare la sua partecipazione in Piazzetta Cuccia acquistando la quota di Groupama, nel caso l’assicurazione francese decidesse di vendere. Fra le altre banche salgono Pop.Milano +1,9% e MontePaschi +1%, Banco Popolare avanza dell’1,3%, Intesa +1,4%.
In giornata l’attenzione dei mercati sarà puntata sull’audizione del presidente della Fed, Ben Bernanke, al comitato economico del Congresso Usa. Ieri la vicepresidente della Fed, Janet Yellen, citando rischi legati al perdurare delle difficoltà del mercato immobiliare e alla debolezza dell’occupazione, ha suggerito la possibilità di nuove mosse espansive dell’istituto centrale americano per sostenere la crescita.
L’euro è indicato a 1,256 contro il dollaro, in calo da 1,258 della chiusura di ieri sera.
Tornando in Piazza Affari, si nota il rialzo di Saipem +2,5%, propiziato dalla decisione di Mediobanca di inserire il titolo nel suo portafoglio raccomandato. Eni avanza dello 0,6%. Il petrolio tipo Wti tratta a 84 dollari il barile. Fra gli industriali, salgono Fiat Industrial +0,5% e Pirelli +1,4%, in calo Finmeccanica -1%. In rialzo tutto i settore del lusso, da Luxottica +1,3% a Ferragamo +1,7%, comprese Tod’s +1,2% e Brunello Cucinelli +3%.
I volumi a Piazza Affari sono modesti per entrambi i contratti in vista dell’audizione del presidente della Fed Ben Bernanke al Congresso americano, in agenda alle 16 italiane.