Archivio per la categoria ‘Stacco cedole’

12 marzo 2013: bilancio consolidato del Gruppo Enel, progetto del bilancio di esercizio di Enel S.p.A. al 31 dicembre 2012 e proposta di destinazione degli utili.

7 maggio 2013: resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2013.

24 giugno: STACCO DEL DIVIDENDO

1 agosto 2013: relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2013.

7 novembre 2013: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2013.

Annunci

CHIUSURE COL BOTTO
Chiusura in territorio positivo per le borse europee, sostenute dallo slancio di Wall Street in seguito alle schiarite che provengono dal fronte del “fiscal cliff” e dai dati sorprendentemente positivi sul mercato immobiliare USA. A Madrid l’Ibex ha chiuso a 7.763,8 punti, in rialzo del 2,31%, Il Ftse 100 di Londra guadagna il +2,36% e si ferma a 5.737,66, mentre il Dax di Francoforte fa segnare +2,49% a 7.123,84. A Parigi il Cac40, salito del 2,93% a 3.439,58 punti. La performance migliore è quella di Milano con il Ftse Mib che si slancia a quota 15.308,96 mettendo a segno un rialzo del 3,05%.
Sul segmento obbligazionario, lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti è salito sul finale a 356 punti. Il rendimento è al 4,90%. Il differenziale di rendimento tra Bonos e Bund si è invece attestato a quota 454 punti con il tasso al 5,90%.
Il cross euro dollaro si porta sui livelli minimi della giornata a 1,279 da 1,274 di venerdì.
Rialzo anche per le commodities con il petrolio wti che sfiora quota 90 dollari il barile (89,42) in rialzo di due punti percentuali, e l’oro che segna 1.734 dollari l’oncia (+1,1%).

FISCAL CLIFF, IMMOBILIARE USA, GRECIA
A incoraggiare gli investitori sono state le dichiarazioni di Barack Obama sulle buone opportunità che la Casa Bianca e il Congresso, a maggioranza repubblicana, riescano a trovare un accordo sul budget federale onde evitare di precipitare la prima economia mondiale nel baratro del cosiddetto “fiscal cliff”, il taglio automatico di spese e l’altrettanto automatico incremento di tasse che rischierebbe di scattare a partire dal primo gennaio 2013, per un ammontare di 600 miliardi di dollari. Dopo l’incontro con Obama, venerdì scorso lo Speaker repubblicano del congresso, John Boehner, si è detto aperto a discutere una proposta della Casa Bianca. Fino a quando durerà, si chiedono gli investitori? E chi garantisce che non siamo di fronte a un bluff?
A rafforzare la reazione positiva del mercato oggi ha contribuito un dato incoraggiante sul mercato immobiliare Usa: a ottobre le vendite di case esistenti sono salite del 2,1% sul mese precedente, contro attese di -0,1%. Inoltre l’indice Nahb relativo all’andamento del mercato immobiliare USA a novembre si è attestato a 46 punti, un valore superiore ai 41 punti del consenso e al dato di ottobre.
C’è attesa anche per l’incontro dell’Eurogruppo sulla Grecia in programma domani. Stando ad alcuni funzionari Ue, i ministri delle Finanze dell’area euro tenteranno di procedere con il rilascio di prestiti di emergenza alla Grecia per 44 miliardi di euro. La tranche andrebbe in pagamento solo il 5 dicembre, se il Paese rispetta tutte le condizioni rimanenti.

I NUMERI DI PIAZZA AFFARI
In una giornata che non ha risentito affatto dello stacco delle cedole di molte società quotate nel listino principale, Stm ha guadagnato la maglia rosa chiudendo con un +7,87%, registrando la migliore performance, dopo che gli analisti di Ubs hanno alzato il rating sul titolo da sell a neutral. Il titolo è reduce da tre giornate di ribassi e venerdì il gruppo aveva riferito di non aver nessun piano né per l’acquisto della quota di Ericsson nella joint venture ST-Ericsson né per la divisione del gruppo.
Forti acquisti anche sul comparto bancario, con B.P.E.Romagna +5,61%, Intesa Sanpaolo +4,05%, Unicredit +3,94%.
Denaro anche sui titoli della galassia Agnelli: da Fiat (+4,24% a 3,48 euro), che ha ottenuto in Brasile a ottobre il migliore risultato dall’aprile 2009, raggiungendo una quota di mercato del 26,17%, a Fiat Industrial (+2,74% a 8,24 euro) che ha migliorato l’offerta per la fusione con Cnh.
Pirelli ha guadagnato il 3,61%. Goldman Sachs ha alzato il target price sul titolo a 11,5 euro da 10,8 euro, confermando il rating a neutral. Inoltre gli analisti hanno aumentato le stime sull’Ebit 2012-2014 e ridotto quelle sul debito netto 2012.

Prosegue il rialzo delle borse europee, con l’indice Ftse Mib di Milano che attorno alle 13.30 incrementa dell’1,4% tornando sopra a quota 15.000 punti. I future sui tre indici di Wall Street anticipano un avvio in rialzo. A riaccendere la propensione al rischio degli investitori sono le aspettative di una soluzione politica negli USA in grado di scongiurare il baratro fiscale, il “fiscal cliff”. C’è ottimismo anche sulla riunione dell’Eurogruppo in programma domani: i ministri delle Finanze dell’Eurozona dovrebbero definire i dettagli del programma di sostegno alla Grecia che prevede due anni in più di tempo per arrivare ai target del programma di risanamento dei conti pubblici.
Nel frattempo la Bundesbank nel suo rapporto mensile di novembre, ha fatto sapere che la Germania probabilmente perderà ulteriore slancio alla fine dell’anno, dato che la sua economia sta accusando l’impatto della crisi del debito della zona euro e del rallentamento globale.
Sul segmento obbligazionario lo spread Btp/Bund rimane stabile a 354 punti base.

COMMODITIES
I venti di guerra in Medio Oriente stanno spingendo al rialzo i prezzi del petrolio: il Brent stamattina è indicato a 109,6 dollari al barile (+0,3%), Wti a 87,9 dollari (+2,4%).
L’euro si muove il lieve rialzo contro il dollaro a 1,276, da 1,274 della chiusura di venerdì sera.

STACCO DEI DIVIDENDI
Oggi a Piazza Affari è giornata di stacco del dividendo per: Atlantia (acconto), Mediobanca, Mediolanum (acconto), Recordati (acconto), Tenaris (acconto), Terna (acconto). L’insieme delle cedole staccate pesa sull’indice FtseMib per lo 0,2%.
Nel listino principale svetta Stm (+4%) dopo che UBS ha rivisto il giudizio da sell a neutral.
Tenaris recupera abbondantemente lo stacco (0,13 euro per azione). Confrontato con il prezzo di venerdì, il titolo sale dell’1,7%, sulla base della nuova parità ex dividendo il rialzo è del 2,5%.

STACCO DIVIDENDI
Atlantia (acconto), Mediobanca, Mediolanum (acconto), Recordati (acconto), Tenaris (acconto), Terna (acconto).

ROMA
Istat, fatturato e ordinativi dell’industria settembre (10,00).

BRUXELLES
Eurostat, dati su settore edilizio settembre zona euro.

FRANCOFORTE
Bce, intervento Olsen, governatore banca centrale norvegese.

AMSTERDAM
Tesoro offre Dtc a 3 mesi scadenza 28/02/2013 e a 6 mesi scadenza 29/04/2013 (11,00).

ATENE
Partite correnti settembre.

DUBLINO
Attese da oggi al 21 novembre vendite al dettaglio ottobre (12,00).

PARIGI
Tesoro offre titoli di Stato a breve termine (13,50).

WASHINGTON
Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane (17,30).

NEW YORK
Risultati trimestrali di: Agilent, Lowes, Tyson Food.

GIAPPONE TOKYO
Leading indicator giugno (7,00).

STACCO CEDOLA DIVIDENDO di: Autostrada To-Mi, Sias.

CDA su risultati 1° semestre di:Erg, Gas Plus, Italmobiliare.

BERLINO
Indice Sentix agosto zona euro (10,30).

ATENE
Prezzi al consumo luglio (11,00).

AMSTERDAM
Tesoro offre Dtc a 3 mesi scadenza 31/10/2012) e a 6 mesi scadenza 28/02/2013 (11,00).

WASHINGTON
Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane (17,30).

ITALIA
Stacco cedola dividendo di: Acegas-Aps, Trevi.

Ansaldo STS, terza tranche aumento capitale gratuito, oggi quota “ex diritto di assegnazione”.

ROMA
Tesoro, annuncio quantitativi Bot in asta il 12 luglio.

BRUXELLES
Riunione Eurogruppo, atteso Monti.

Parlamento europeo, audizione Draghi su politica monetaria (dalle 14,30).

FRANCOFORTE
Bce, indice sentix luglio zona euro (10,30).

Tesoro Germania offre 4 miliardi titoli di Stato Bubill a 6 mesi scadenza 09/01/2013.

ATENE
Prezzi al consumo giugno (11,00).

BERLINO
Bilancia commerciale maggio (8,00).

PARIGI
Tesoro offre Btf, titoli di sTato a breve termine (12,50).

WASHINGTON
Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane (17,30).

ITALIA
Stacco cedola dividendo di: Beghelli.

Montepaschi, Cda su piano industriale 2012-2015.

ROMA
Tesoro, annuncio tipologia e quantitativi Btp e Ccteu in asta il 28 giugno.

BRUXELLES
Tesoro Belgio offre titoli di Stato Olo scadenza 2017, 2022, 2032 (11,30).

FRANCOFORTE
Intervento Asmussen, Bce (18,00).

Tesoro Germania offre 3,0 miliardi Bubill a 12 mesi.

PARIGI
Tesoro offre Btf, titoli a breve scadenza (14,50).

WASHINGTON
Indice Fed Chicago attività nazionale maggio (14,30).

Vendita nuove case maggio (16,00).

Tesoro offre titoli di Stato a 13 e a 26 settimane (17,30).